martedì 8 gennaio 2008

Tra due giorni ho un esame + concerti + caloriferogiornali

Allora sono un po' impreparato. Il libro l'ho letto ma non mi sembra ci sia niente di interessante da estrapolare. E' grave? Credo di sì. Ma cosa volete che me ne freghi a me dell'Etica della Comunicazione? Ma quale Etica? Se fossi io uno dei Giurì vorrei solo Alcool, Porno e Droga pubblicizzata in TV. Ma quale Etica? Quale rispetto per i bambini? Sto esagerando.

Ieri sono tornato dal giro. Momenti salienti e fatti importanti:
-siamo scesi in furgone. Un ford rosso del 94, velocità media 100 km/h, 9 posti ma noi ne usavamo solo 4. Belli larghi. Si guida bene ed è soddisfazione perchè ti da propro l'idea di Tour. Dopo il concerto di Guardia l'abbiamo portato a casa di Achille, e con la pioggia non riuscivamo più a riportarlo su dalla discesa. E' servita una ruspa. Le avversità rendono la vita interessante.
-cose belle viste: il Gran Sasso innanzitutto. Sei in Abruzzo, ci sono le solite montagnine appenniniche, poi ad un certo punto ti ritrovi in Svizzera dove manca solo Heidi. E' questo più o meno quello che succede. Uno spettacolo incredibile. Dici "ma dove cazzo siamo finiti" e poi leggi Gran Sasso e tutto ti torna, ti viene in mente la maestra delle elementari (la mia si chiamava Helga). Abbiamo fatto anche il traforo, 10 km sotto una montagna enorme.
Poi: l'abazia di Montecassino. La vedi là, arrampicata su una montagna, e pensi "sticazzi". Poi giri lo sguardo e vedi una costruzione del futuro che neanche a Potsdamer Platz. Chi non ha capito nulla? Noi o loro?
Poi il golfo di Taranto. Che mentre dormivamo pensavamo fosse pioggia invece erano le onde del mare.
-mangiare: troppissimo. Domenica è stata la giornata dedicata al cibo. Al sud non ci sono cazzi, si mangia da dio.
-i concerti: dove abbiam suonato peggio (a Pesaro, ma non troppo peggio eh :D) abbiamo venduto più cd. A Guardia è stata una festa perchè abbiamo incontrato tutti gli amici del SDSM e poi quel posto mi da sempre i brividi. A Taranto abbiamo suonato bene soprattutto per merito dei suoni, e ci hanno trattato in modo incredibile. Quando entri in un locale e ti dicono "fate come foste a casa vostra" significa che quella sarà una serata memorabile. Lo è stata.
-i viaggi: Bologna-Pesaro: 2 ore. Pesaro-Guardia: 5 ore e mezza. Guardia-Taranto: 3 ore e mezza. Taranto-Bologna: 8 ore. Questo si chiama preparazione atletica per quello che succederà ad aprile.

Ora studio. Metto le recensioni del Calorifero, così gli faccio un po' di pubblicità. A proposito come è andata a Ferrara?

11 commenti:

bollA ha detto...

vado con la domanda del cazzo!? vado. mi spieghi il titolo?

vi avevo sentito a quel figa di motron, ed eravate stati tra i migliori quella sera..
forse anche perchè son bravi tutti ad essere i migliori in mezzo a dei ragazzi scandinavi quantomenobisex ed ipersudati...

don Mancho ha detto...

Ma io al motron non c'ero ancora, e nessuno di quelli che c'era allora c'è anche oggi (paolo il cantante escluso ovviamente).

Cosa c'è che non capisci nel titolo?

enver ha detto...

per quello erano bravi mancio, tu non c'eri! :P

Sabrina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bollA ha detto...

mi faceva ridere il titolo, e mi chiedevo cosa ci fosse deitro. se c'è qualcosa dietro.

don Mancho ha detto...

Ma non va bene che mi metta a spiegare le cose tipo i titoli :P

bollA ha detto...

tranquillo, la prossima volta evito domande. evito. vai sereno, rilassati. non ti avrei dato un voto alla fine. o quantomeno, non avrebbe fatto media

makka ha detto...

SETTE.
sataniche

enver ha detto...

hahahahahah

Anonimo ha detto...

Etica della comunicazione? Sembra interessante! Poi magari è una roba pesantissima....

don Mancho ha detto...

E' una roba che ho preso 24. E ho appicciato il libro appena uscito dall'aula. :D:D:D