domenica 19 agosto 2007

I Love The Tokyo Hotel

Durante il capodanno 2006, io ero a Berlino in vacanza. Lasciando perdere il fatto che mi innamorai di quella città e che probabilmente se dovessi scegliere un posto per andare a vivere, quel posto sarebbe proprio Berlino (lingua permettendo), notai che i crucchi hanno dei gusti musicali diciamo non eccelsi. E lo notai dal fatto che veniva pubblicizzato ovunque un gruppo che oserei chiamare imbarazzante, fatto di sbarbatelli senza arte né parte, che sembravano ragazzine e che facevano di tutto per essere considerati cool, a costo di spalmarsi cerone e fondotinta. Pensai: "certo che i crucchi proprio non ce la fanno, ascoltano proprio della gran merda", e continuai a girovagare per la splendida metropoli senza farci più tanto caso.

Ma ecco che accade l'irreparabile. Un anno e mezzo dopo, il gruppo di sbarbi invade l'Italia, conquista le classifiche e viene osannato a Trl davanti a un Cattelan più stupido che mai. Questo gruppo si chiama Tokyo Hotel, le ragazzine cantano i pezzi e scrivono cartelli in tedesco (!) di accoglienza per i loro nuovi beniamini. I musicisti (!!) hanno capelli improponibili e sono brutti come solo i tedeschi possono essere, con i dentini di fuori e delle pose imbarazzanti. Non spiaccicano una parola di inglese, pur essendo tedeschi (che di solito parlano benissimo l'inglese) e pur essendo un gruppo che gira l'Europa per lavoro. Necessitano invece di un'interprete. Alle ragazzine italiane piacciono. Irreparabilmente Ma il vero irreparabile non è questo. L'irreperabile è che il singolo mi piace da impazzire. E lo canticchio da ormai qualche giorno.

Il mio amico svedese Joel, per offendere un gruppo che evidentemente faceva cagare utilizzava l'etichetta "German Sound". Se un gruppo era cosìcosì, evidentemente era fautore di German Sound e per questo evitabile come la peste. Scusami Joel, ho ceduto a un gruppo di German Sound.

Ed ecco la versione, terrificante, in tedesco.

23 commenti:

enver ha detto...

vargognite.

makka ha detto...

@ mancin: ormai sei un caso irrecuperabile. che il dio del rock abbia pietà di te. E che i motley crue ti illuminino, fottuto essere immondo.

don Mancho ha detto...

Makka, pensavo ti piacessero! Le chitarre pesanti il giusto, le melodie da metallaro con la lacrima che piacciono tanto a te, i testi dissacranti...mah, pensavo fosse il tuo gruppo ideale!

Enver: eh lo so, un poco devo vergognarmi, ma la melodia mi è entrata in testa e non se ne vuole più andare....:D

makka ha detto...

no ultimamente ascolto solo i joy division e gli ultimi lavori dei satyricon (quelli bistrattati da critica e pubblico, ma che a me piacciono). 2 faccie dello stesso nichilismo sonoro. ma tu che cazzo vuoi saperne?!

Anonimo ha detto...

il prete messicano e mr. makka sono stati trovati a pomiciare sotto il ponte di baracca non più tardi di 2 venerdi fa,dopo il concerto dei caloriferi hotten ad adria...è giusto che la verità venga sempre a galla...si amano ma non lo fanno0 vedere in pubblico...
un guru dei reporter di Fabrizio the king

makka ha detto...

in verità stavo vomitando sull'argine, dopo il concerto dei caloriferi. Mancho, che è sempre così carino nei miei confronti, si è avvicinato per darmi soccorso ed è successo l'inevitabile. in effetti dopo 3 concertini indie avverto qualche simpatia nei suoi confronti: vorrà dire che dovrò modificare il vestiario o semplicemente comperare qualche cd di merda.

don Mancho ha detto...

In realtà erano due sosia.

Anonimo ha detto...

il nostro compagno di stanza ad amburgo sta preparando una spedizione punitiva perche´ha letto il tuo blog.
ora sono cazzi tuoi...
noi stiamo cercando di esportare al meglio il D&G sound....
come state amigos?
n.

makka ha detto...

qua procede tutto alla grande. attendo Vostri succulenti dettagli. Portate a casa 2/3 merdallare a patto che siano fighe. o tuttalpiù qualche specialità enogastronomica. E non sputtanatevi tutto in coca, champagne e macchine veloci...

don Mancho ha detto...

Eehheheeheh, ma chi è nico? A proposito salutatemi tutti i regaz dei romy, ditegli che gli voglio bene. Ma ci siete il 27 che c'è la festa per la partenza di te e tom? Sennò la spostiamo...
Ma i concerti come sono andati fin'ora? Dai dai scrivi dettagliatamente.

Anonimo ha detto...

NIGOLA BRUZAAAAAAAA!

Anonimo ha detto...

Il batterista dei tokyo hotel mangia spesso il risottone modenese... by lo zio di Albertino..

don Mancho ha detto...

Ma quindi sei anche lo zio di Linus?

Anonimo ha detto...

ho 1 domanda catartica per te..suoni per te o per la mòna?

Anonimo ha detto...

io per la mòna

don Mancho ha detto...

Me me, ovvio! :D

don Mancho ha detto...

Anzi, suono per il mio pubblico! :D

alice ha detto...

vergugnissima.

vendutoooo
ahahaha

sono secoli che mi chiedo "ma il cantante è maschio o femmina?"
cioè lo so che è maschio, ma non ci credo tanto.

rivergognati.

don Mancho ha detto...

Ma stai parlando del mitico Bill detto anche il Goku teutonico? Ma se è un figo di prima! Dove lo trovi un tredicenne con il piercing sulla lingua??

Sono il Fan numero uno dei Tokyo Hotel!

aahhaahhahahahahahahhahahahahhahahah

Anonimo ha detto...

sfruttamento del lavoro minorile

gigio ha detto...

a questo punto ti consiglio d'ascoltare un altro grande cantante, interprete della musica italiana.. prova con GIGI D'ALESSIO, e poi prova ad esplodere! vergogna mancin. se mi dovesse capitare di pensare certe cose le considererei come delle psicopatie.. alle quali necessita una cura.

don Mancho ha detto...

Non toccarmi gigione d'alessio!!
Adesso, posso capire che siate invidiosi di questi sbarbatelli crucchi, ma la canzone arriva dritta al cuore, spacca sul serio! Provate ad ascoltarla senza i vostri soliti pregiudizi sul fatto che sia o meno commerciale! Che cazzo...

Anonimo ha detto...

ora che l'ascolto senza pregiudizi è tutta un'altra merda
Rubattolo