mercoledì 24 gennaio 2007

Biondo, sei stato nominato!

Questo post è fantastico! Non tanto il post, insieme di luoghi comuni sulla musica che fanno un po' pena, ma per i commenti che sono stati generati. Protagonista il nostro Steve Blond, dei Cool Kids Can't Die. Mi ricorda tanto un post sul blog del Makka, che ci riguardava piuttosto direttamente, solo che lì nessuno di noi parlava ma anzi erano gli altri a parlare di noi. Come ho già detto in qualche commento, è stato uno dei nostri più grandi successi professionali.

24 commenti:

makka ha detto...

@ mancho: già, davvero carina come diatriba. Non scendo nel dettaglio parlando del genere che propongono (anche se ne avrei da dire…ahahahah) ma della loro attitudine professionale, poichè adoro vedere come gli steve riescano sempre a riciclarsi sul mercato.
Io proverei anche ad evolvermi come:
- eventuale duo hip pop,
- aggiungendo un po’ di funky
- contaminando il genere, magari tentando una canzone con i lacuna coil (così Ruzza ci prova con Cristina Scabbia, che si vedrà costretta a lasciare il tipo degli slipknot)
- poi collaborando con i juxtabrunch
- provando a scrivere una canzone con doppiosenso, intitolata “erba” ( che diverrà una hit per ragazzini)
- infine tentando la via dei rockers vissuti che ne hanno viste di tutti i colori.
In questo modo magari ci beccano e ce li troviamo al festivalbar.
Rileggendo il post che scrissi sui juxtabrunch mi viene parecchio da sorridere, ma il giudizio complessivo, non si discosta di molto. A parte il fugace successo professionale, siete riusciti poi a fare il botto?
Ah, l’anonimo che mi invitava a farmi i cazzi miei era Tommaso.

Anonimo ha detto...

Siamo difronte ad un caso di METAPOST

banALE

don Mancho ha detto...

Makka non siamo riusciti a fare il botto perchè comunque abbiamo avuto molti altri altri problemi di formazione. Ricordi paolino? Quello lì è stato tutto tempo perso, e comunque mi pare di ricordare che in un post dopo il concerto del renfe tu ci facesti i complimenti perchè "avevamo seguito i tuoi suggerimenti". Poi cosa significa fare il botto? Andare al Festivalbar? Io credo che i Juxta siano molto migliorati dall'epoca, e sfido chiunque a dire il contrario, anche perchè nessuno meglio di me conosce il mio gruppo. Che dopo nanni fosse il più simpatico, daccordo, ma un discorso è dare giudizi sui valori e un altro è dare giudizi tecnici. E tecnicamente è palese il miglioramento. Stiamo iniziando ad avere opportunità, abbiamo sempre più date fuori dal Veneto (e molte in via di definizione ti stupiranno per la location) e insomma stiamo cercando di uscire dal circuito del baretto in parte a casa che attanaglia gran parte dei gruppi basso polesani.

Sul discorso dell'anonimo posso dirti che non era tommaso, era un esterno al gruppo che ovviamente non rivelerò.

Biondo ha detto...

ah makka!! ci sei anche tu in questa comunità! Beh dai di riciclaggio ne sai a "pacchi! anche tu o sbaglio?? :)

Blonde ha detto...

@Ale: quando usciamo a prendere un thè al porcospino? scusa mancho ma così risparmio sulla telefonata

makka ha detto...

@ macin: in effetti con il basso preponderante, dal vivo, avete decisamente più tiro. Ma tecnicamente fate ridere, se paragonati a seri professionisti (nigola ti sembra un cantante? - Mai un assolo-uno - testi in inglese improvvisato - troppi atteggiamenti da poser - genere che mi sa tanto di già sentito ecc.). Come persone non mi esprimo perché non vi conosco troppo bene ma, personalmente, non mi sarei mai comportato in quel modo, con un amico.
Diciamo che su disco difficilmente vi darei attenzione (infatti non ho mai acquistato un vostro demo), ma dal vivo siete decisamente divertenti da vedere (infatti non manco mai, quando siete in zona). Per il resto Vi auguro la miglior fortuna e se suonate in qualche bel posto procurami i pass per il backstage.

makka ha detto...

@ blonde: il riciclaggio è una risorsa importante per il bene dell'umanità. io cerco di essere autentico, per quanto possibile. infatti cerco sempre di restare fedele alle mie radici anche quando cambio.

don Mancho ha detto...

Non so makka, continui a parlare di basso preponderante, quasi che il valore aggiunto lo desse paolino al basso. Quindi secondo te il problema non era nanni alla batteria ma io al basso. Evidentemente abbiamo gusti moooolto diversi. Ancora sta storia di Nigola che non è un cantante. E Lou Reed è un cantante? Nella musica pop il concetto di cantante è stato ribaltato, come è stato ribaltato il concetto si assolo. Basta con sti cazzo di assoli. Se proprio devo dirtelo gli assoli sono fuori moda, hanno rotto i coglioni, come hanno rotto i coglioni gli Iron Maiden e tutti i gruppi di cui ti bulli sul tuo blog. Li ascoltavo quando avevo 12 anni, mi sembra francamente che ne sia passata di acqua sotto i ponti.

Hai mai letto i testi del Nigola? Ti posso assicurare che non sono imprvvisati. Sulla pronuncia, perchè gli americani non dicono niente (Thomas Truax da New York capiva tranquillamente i testi) e invece gli italiani sono sempre lì che criticano?
Per gli atteggiamenti da poser, ognuno ha il suo modo di fare, sinceramente detto da uno che ascolta metal questa critica non la capisco visto che gli atteggiamenti da poser sono il pane quotidiano di quei gruppi. E Godano, non ha atteggiamenti da Poser? E' il rock che è così, non stiamo lì a dire "il NIgola non può perchè non è famoso" o cose di sto tipo. Forse l'unica cosa è che ai maschietti sta sulle balle perchè un po' invidiosi.

Se non hai mai ascoltato un nostro demo, sbagli a criticarci così. Ascoltalo e poi criticherai.

Ti ringrazio se ci consideri divertenti dal vivo, ammesso che divertenti non significhi solo "siete clown da circo".

banALE ha detto...

@ biondina
Quando vuoi caro, effettivamente è un pò che non ci becchiamo, ti verrò a trovare in piscina.
Sicuramente Pork

makka ha detto...

@mancin: senza che ti surriscaldi senza motivo, ti fornisco le mie più sincere controdeduzioni. A me la tua band non dispiace, altrimenti non vi seguirei dal vivo. I demo li ho ascoltati diverse volte, in macchina da amici, in giro per locali. Ma a casa ascolto altra roba: i demo non li concepisco (se non a scopo promozionale): spesso hanno suoni orrendi e vesti grafiche ridicole. Quei pochi che ho son lì a beccarsi la polvere, così preferisco spendere quei pochi € in birra, per bere in compagnia della band.
Adoro cantanti come Ferretti, che di certo non ha una gran timbrica (tuttavia i testi sono fuori discussione). Rimango dell’idea che gli assoli non siano assolutamente fuori moda, sono solo difficili da eseguire. A me piacciono (così come continuano a piacermi gruppi che per te sono preistorici) nonostante tutto ascolto anche altra roba (e visto che in giro ci becchiamo spesso, credo sia innegabile). Gli atteggiamenti da poser li concepisco solo in certi frangenti (godano è un poser, certo, e ogni suo atteggiamento è riconducibile a nick cave. Ma è indiscutibilmente un figo, che suona in una band figa, in locali fighi di fronte a un pubblico smisurato). Nigola no. O perlomeno ancora non se lo può permettere, per quanto mi riguarda (così ci scherzo un po’ su). Se poi vuoi sentirti dire che spaccate, che diventerete dei grandi, che siete la mia band preferita, spero di cuore lo possiate diventare.

Anonimo ha detto...

@ Makka
Soldi spesi in birra piuttosto che prendere un demo a 5 e dico 5 euros...dai...

banALE

don Mancho ha detto...

Makka ti giuro che se mi surriscaldo è perchè sono appassionato. Lo dice anche Fassino ogni tanto.

Sul fatto dei demo hai ragione, ma non è il nostro caso, o forse per il primo sì ma sugli ultimi due abbiamo investito tanto e non si può dire siano registrati male.

So che ascolti anche altra musica, e infatti preferisco il makka che trovo in giro e spara troiate sugli Offlaga Disco Pax rispetto a quello metallaro del blog.

Anonimo ha detto...

maKKa rules!
il maKKa spaKKa!
quando la spari si incazzano tutti, perchè, son bravi a dire "il makka dica pure quel cazzo che gli pare" ma alla fine ci cadono tutti...giù per terra!

don Mancho ha detto...

Hey anonimo, chi sei il Jovanotti dei poveri? Mancava solo qualche Yo!

el senor ciuf ciuf ha detto...

una proposta che riappacificherebbe tutti: nel prossimo disco dei juxta, lunghi assoli di voce del nigola.

il commissario lo gatto ha detto...

su mancin, non incazzarti! sta attento che alle volte la passione te lo può buttare in culo! vivitela più leggera, meno paranoie! conosco bene nicola e tommaso e, onestamente, mi sembrano due persone che suonano quello che gli piace, quello che si sentono di suonare e lo fanno con personalità, indiscutibilmente che il genere piaccia o meno credono in sè!trovo inutili anch'io gli assolo di chitarra però tu dici che sono fuori moda...che fai? suoni cose alla moda? o suoni cose che ti piacciono e te ne freghi della moda? per quel poco che ne sò io di musica mi sembri molto abile tecnicamente ma, avendovi visto di recente in concerto lascia che ti ponga una critica; per il genere che fanno i JuxtaBrunch mi sembra che tu suoni decisamente veloce (un retaggio del tuo beckgraund punk forse?) quando nani, secondo me, riusciva a metterci quel poco e giusto con dei bei mid-tempo che fà tanto indie-rock moderno. ma quà forse si entra un pò troppo nella sfera dei gusti personali, quelli che formano la personalità, quella che, leggendo il tuo blog, a volte sembra venirti meno! sei sempre nel mezzo, non ti sbilanci mai o quasi in decisioni o commenti forti! sembra che tu viva perennemente sotto una costante dittatura del tuo essere che vorrebbe ma non può...(non sò che cazzo ho detto ma spero renda l'idea)per questo ti consiglio, e in maniera affettuosa(sul serio) di prendertela alla leggera e di gettare le paranoie senza fare tanto i permalosi! osa un pò di più ! con stima ed affetto ci si vede al prossimo concerto dei giaksta!

makka ha detto...

@ mancin: guarda che il makka che spara troiate sugli offlaga è lo stesso che impazzisce se sente i testament o gli stereo total . So far convivere gli opposti, perché c’è musica che mi piace o musica che mi fa cagare. Le etichette e le diatribe sui generi(s) le lascio ai critici fighetti e ai musicisti appassionati (ahahaha, no dai scherzo!)
Il Vs. demo con il packaging trendy volevo comprarlo solo per la veste grafica accattivante (molto carina, davvero) ma poi ho perso l’occasione.
A proposito di Fassino: dovreste musicare qualche discorso di Piero o Massimino. Se vuoi mi rendo disponibile per fondare un gruppo crossover “alla rage ma democratico”. Con canzoni tipo “devolution of tfr, “la cina si avvicina”, “ guerrilla europe” ecc.
@ anonimo: grazie della comprensione. “i figli degli operai, i figli dei bottegai, i figli di chi è qualcuno e di chi non lo sarà mai. Come mai?Come mai?”
@ van halen: con 10 € ti compri tutte le ristampe metal del mondo ma i demo li utilizzo come sottobicchieri.
@ ciuf: con relativo headbanging sfrenato e air guitar.
@ commissario: bellissimo il modo in cui esprimi i concetti. complimenti. L’unica inesattezza è il discorso sugli assoli. Ma ti sei rifatto con la storia del mid tempos (alla 2 minutes to midnight, per intenderci).

don Mancho ha detto...

@lo gatto: sono punti di vista.
Se non mi sbilancio è perchè effettivamente non c'è niente che mi andare giù di testa ultimamente, anzi. Però, se tutti desiderate ardentemente che diventi più acido alla makka, daccordo, cercherò di accontentarvi. Sono senza personalità, non dimentichiamolo!

makka ha detto...

acido? preferirei nichilista.

el senor ciuf ciuf ha detto...

comunque, seriamente:
nigola è un grande cantante, davvero non riesco a capire chi lo critica. critichiamolo piuttosto perchè è brutto, peloso e coglione!
e scrive dei testi ottimi.

mancin al basso era grandioso. a me piaceva la formazione con lui al basso. ma, appurata la loro decisione, non si può certo dire che lo spostamento alla batteria sia stato un problema.

gli assolo non credo farebbero bella figura nella musica dei giastabranc. e non credo sia solo da quello che si considera la perizia tecnica di un gruppo. ovviamente non stiamo parlando di ipertecnicisimi (sono concetti che per fortuna sono stati ridimensionati dal post-punk in poi), ma di un diverso tipo di tecnica. Arrangiamento, inventiva, stacchi, e soprattutto composizione. Le canzoni loro sono ben scritte, ben arrangiate, fresche, personali. anche questa è tecnica, di sicuro molto più utile per il loro tipo di musica rispetto a una pentatonica suonata veloce.
volendo poi continuare, tom ha i controcoglioni, e un assolo lo fa pure: in not in the fog. corto, ma fulminante e perfetto.

don Mancho ha detto...

Olli l'assolo di Not in the fog l'ho fatto io...ahahahah

el senor ciuf ciuf ha detto...

è grandioso, l'ho sempre adorato..

Anonimo ha detto...

ciao ciao makka.....
odio gli assoli.non li so fare ed in piu' li odio.ascoltati i gruppi che mi hanno influenzato.
sulla voce seguo canoni che non sono alla moda e andavano in un periodo strano...era brumaio del 1860... non rivelero' mai le mie fonti.
per i testi makka shut up.non li conosci, non conosci il mio modo di scrivere, ho uno stile particolare puo' piacere o no ma dubito che tu lo capisca....e non te li faro' mai leggere..
inoltre se devo migliorare l'inglese devo evitarti di piu'...AHAHAHAAHAHHHAHAHHA
CI SI VEDE A BOSCO TOWN!yep!

makka rules...fai male con quella lingua appuntita.sei come la mia moto!AHAHAHAHAHAHAHHAHA

Anonimo ha detto...

ho dimenticato di firmare.sono tom!!!!!

no sono nick